Calma nella tempesta

Sprachen de en

Lesedauer 3 Minuten

Il sole non splende tutti i giorni. Ogni tanto può essere ventoso, tempestoso e scomodo. Le nuvole coprono il cielo azzurro, diventa buio, nuvoloso e fa freddo. I temporali violenti possono essere pericolosi e causare danni, ad es. inondazioni, smottamenti, uragani, fulmini o grandine.

Anche nella nostra vita spesso attraversiamo tempi burrascosi. Viviamo tempi, circostanze e crisi difficili che offuscano la nostra vista. Situazioni scomode e minacciose per noi. La situazione attuale intorno a Corona è come una tempesta che mescola tutto, un’onda dopo l’altra ci colpisce. Molte persone lottano con incertezze, dubbi, paure, preoccupazioni o disperazione.

Tuttavia, non dobbiamo avere paura dalle onde nelle nostre tempeste della vita , c’è un modo per mantenere la calma e la pace in mezzo a circostanze difficili. Ho trovato questa calma nella tempesta attraverso la comunità, il mio rapporto con Dio. C’è anche una storia nella Bibbia su una tempesta in cui Gesù era su una barca con i suoi discepoli:

Gesù calma la tempesta

“Quando venne la sera, Gesù disse ai suoi discepoli:“ Vogliamo andare all’altra riva del lago ”. Gesù era già sulla barca. Allora i discepoli liberarono la folla, salirono con lui sulla barca e partirono. Diverse altre barche andarono con loro. Ma poco dopo si è scatenata una violenta tempesta e alte onde si sono schiantate contro la barca fino a riempirla quasi completamente d’acqua. Nel frattempo, Gesù stava dormendo nel retro della barca con la testa su un cuscino. Nella loro disperazione finalmente lo svegliarono e gridarono: “Maestro, non ti dispiace che moriamo?” Gesù si svegliò, minacciò il vento e comandò all’acqua: “Taci!” Calmati ”Immediatamente il vento si placò e ci fu un profondo silenzio. E chiese ai discepoli: “Perché avete tanta paura? Non avete ancora fede? “Con timore si dissero l’un l’altro:” Chi è quest’uomo che persino il vento e le onde gli obbediscono? “

Se portiamo Gesù con noi sulla nostra nave della vita, se è lui il nostro capitano, se crediamo e confidiamo in lui, non dobbiamo aver paura. Gesù ha tutto sotto controllo e può fare miracoli in qualsiasi momento. Il vento e le onde gli obbediscono. Non affonderemo con Gesù nella barca. Possiamo fissare il nostro sguardo su di lui, chiedergli aiuto e lasciare che ci aiuti. Possiamo mantenere la nostra pace perché Dio è con noi e ci guida attraverso le tempeste. Dio è più grande di qualsiasi tempesta che ci minaccia. Possiamo trovare la nostra pace in Dio, essere pieni di speranza e fiduciosi. È il nostro fondamento e ci dà supporto. Gesù ci porta sulla riva sicura. È l’ancora bisognosa.

“Per sapere cos’è un’ancora, abbiamo bisogno della tempesta” Citazione di Corrie ten Boom

Le tempeste hanno anche i loro lati positivi. Ci rendono consapevoli che non possiamo fare tutto da soli e che abbiamo bisogno di un salvatore. Quando diventiamo deboli, Dio è la nostra forza.

“La mia grazia è tutto ciò di cui hai bisogno. La mia forza si manifesta nella tua debolezza ”2 Corinzi 12: 9

Le tempeste ci fanno anche crescere nella fede e nel nostro rapporto con Dio.

“Quando il mio cuore si fida di te e guarda il tuo amore Trovo la pace, trovo la pace posso sconfiggere la tempesta e le onde In mezzo a tempi turbolenti La tua presenza sarà sempre con me. Anche nella più grande incertezza con te c’è sempre la pace. Il mio cuore turbato si ferma perché il Dio che custodisce la mia pace sei tu. (Ulrike Nägele)

“Chiunque ascolti ciò che ho detto e agisca di conseguenza è saggio. Puoi paragonarlo a un uomo che costruisce la sua casa su un terreno roccioso. Se scende un acquazzone, l’acqua si alza e la tempesta fa tremare la casa, non crollerà perché è costruita sulla roccia “. Matteo 7: 24-25

Rispondi