Dio scrive diritto su linee storte

Sprachen de en

Lesedauer 7 Minuten

Sappiamo, tuttavia, che per coloro che amano Dio, tutte le cose servono al meglio, coloro che sono chiamati dopo la Sua decisione sono Romani 8:28


Soprattutto in situazioni difficili, spesso non sappiamo quale sia il piano di Dio per la nostra vita. Non capiamo il perché o il come, ma possiamo sapere che ci guida. Possiamo fidarci che Dio conosce la situazione e vede il tutto. Vediamo solo la piccola parte in cui ci troviamo. Dio vede oltre e ha una visione d’insieme.

Corrie ten Boom: “La nostra vita è come un enorme tappeto. È costantemente tessuto e lavorato. Colori e fili sono uniti in uno schema. Tuttavia, il problema è che vediamo questo tappeto solo da dietro. E non sta bene lì. I colori spesso non corrispondono, il modello non sembra essere giusto, ci sono alcuni nodi e fili appesi ovunque. Un tappeto da dietro: nessuno avrebbe messo una copia del genere nell’appartamento.
Fino al nostro limite di morte, possiamo solo vedere il nostro tappeto della vita da dietro. Ma poi, alla luce dell’eternità, diventa visibile al contrario. E all’improvviso cade dai nostri occhi come squame: è uno schema colorato, meravigliosamente sensibile. La schiena potrebbe averci confuso così tanto. All’improvviso, abbiamo un tutto che ha un senso “.

Per coloro che amano Dio, tutto funziona per il bene. Penso che amare Dio significhi voltarsi, venire alla sua presenza, fidarsi di lui, essere guidato da lui, vivere in connessione con lui. La fede riguarda una relazione con Dio. Ecco perché siamo stati creati, l’amicizia con Dio è il nostro destino principale. Possiamo amare Dio perché ci ha amato per primo. Il suo amore è mostrato in Gesù, che ha accettato la nostra colpa e ci ha dato il perdono per grazia e si è riconciliato con Dio. Se accettiamo questo dono per noi stessi, ameremo Dio con tutto il nostro cuore, con tutta la nostra anima, con tutta la nostra mente e con tutte le nostre forze.

Senza sperimentare il suo amore, la nostra fede diventa una religione. Quindi si tratta solo di osservare i comandamenti e le regole per elaborare l’amore di Dio.

Non possiamo fare questo incontro con Dio noi stessi, ma possiamo cercarlo, chiederlo e prenderci del tempo nella vita di tutti i giorni per venire alla sua presenza.

Se mi cerchi, mi troverai; si, se mi chiedi sinceramente e con tutto il cuore, ti lascerò trovarmi “, dice Geremia 29, 13-14

Posso solo piegare le ginocchia davanti a Dio, al Padre, al Padre di tutto ciò che è nei cieli e sulla terra. Prego che ti dia la forza della sua grande ricchezza per diventare forte internamente attraverso il suo spirito. E prego che Cristo viva sempre di più nei vostri cuori attraverso la fede e che sia saldamente radicato nell’amore di Dio. Quindi puoi vedere l’intera estensione del suo amore con tutti i credenti. E puoi anche vedere l’amore che Cristo ha per noi; un amore più grande di quanto tu possa mai capire (Efesini 3: 14-19)

Ognuno ha le proprie opportunità ed esperienze, che li aiuta a concentrarsi su Dio.

Per me la fede non ha nulla a che fare con l’osservanza delle regole, la coltivazione di tradizioni e doveri religiosi, piuttosto è una relazione con Dio, il padre. Non ho a che fare con un dio che mi guarda in lontananza in cielo o che frequento una volta alla settimana in adorazione. L’ho vissuto come un Dio vivente che vive nel mio cuore ed è con me ogni giorno, in ogni situazione di tutti i giorni. Un Dio che mi ama incondizionatamente, che mi ha guarito e mi ha liberato da ogni colpa.

Ogni relazione ha bisogno di cure e nutrimento per sopravvivere. Non è diverso nel rapporto con Dio. Ogni giorno prendo nuove decisioni per vivere la relazione e crescere in essa. Vorrei condividere con voi alcuni punti che mi aiutano a coltivare e rafforzare la mia fede.

Tempo tranquillo con Dio e preghiera: dedico una certa quantità di tempo al giorno in cui posso essere indisturbato e leggere la Bibbia e pregare. Dio mi parla attraverso la sua parola e riempie i miei pensieri di amore e verità.

“Proprio come la pioggia e la neve cadono dal cielo e non ritornano lì, ma idratano la terra e la rendono fertile e lascia che cresca seminando e mangiando pane, così la parola che viene dalla mia bocca dovrebbe anche: non tornerà vuoto a me, ma farà quello che mi piace e riuscirà in quello a cui lo mando. Perché dovresti uscire con gioia ed essere guidato in pace ”. Isaia 55.10
Cammina con Gesù:

Sperimento particolarmente la presenza di Dio nella natura e nella creazione. Sono stupito dalla diversità e dalla bellezza che Dio ha creato e si è fermato. La creazione testimonia la gloria di Dio.

Lode: la lode è un’ottima opportunità per me di venire alla presenza di Dio. La lode non è solo musica. La lode è comunicazione con Dio. Lodo e lodo Dio per quello che è e per quello che ha fatto per noi umani, distolgo lo sguardo dalle preoccupazioni e dalla vita quotidiana e mi rivolgo alla gloria e alla grandezza di Dio. Adoro.

Le mie labbra e la mia anima che hai redento
dovresti essere felice e cantare lodi a te. Salmo 63, 4-5
Culto: il culto è importante per me ricevere insegnamenti, ma soprattutto a causa della comunità e dello scambio con i miei fratelli e sorelle. I circoli della casa, la partecipazione a eventi cristiani, i fine settimana della festa delle donne sono sempre molto costruttivi.

Perché dove due o tre sono riuniti nel mio nome, io sono in mezzo a loro. Matt. 18.20
Gratitudine: essere grato in ogni situazione, vedere il buono anche in situazioni difficili, mi aiuta a mantenere la pace. C’è sempre qualcosa per cui posso essere grato, anche se ciò che potrei desiderare non sempre accade. Ciò che mi aiuta è un diario di preghiera, in cui scrivo le risposte alla preghiera e alle esperienze con Dio. Quindi ricordo ancora molte cose dopo che altrimenti avrei dimenticato.

“Loda il Signore, anima mia, e ciò che è in me, il suo santo nome! Loda il Signore, anima mia, e non dimenticare ciò che ti ha fatto del bene ”Salmo 103, 1-2
Servi, fai del bene:
Dare è meglio che prendere. ”(Atti 20:35)
Se posso aiutare qualcuno con i miei soldi o il tempo che investo, mi rende sempre più felice. Se riesco a essere coinvolto nella comunità in ciò che mi diverte, mi avvantaggio e continuo ad imparare.

Come un tappeto tessuto (poesia di Astrid v. Knebel Doeberitz):
Come un grande tappeto
è così che Dio Padre tesse la mia vita.
I colori chiari e scuri sono in esso
Chiedo il significato di alcuni degli eventi. Triste, felice – gioia e dolore,
tutto è lì ai suoi tempi.
Vedo solo pezzi, fili intrecciati dal basso,
Corrie ten Boom si sentiva così anni fa, confrontando tappeto e vita, non mi lascia andare,
Penso che sia fantastico, semplicemente fantastico.
Un tappeto dal basso, sembra aggrovigliato
ma Dio guarda dall’alto e lo fa bene. Un giorno vedremo
perché abbiamo dovuto farlo. I nostri pensieri non ci credono quasi
ciò che Dio ha inventato per noi.
Quindi do con fiducia la mia vita nella sua mano,
sa meglio cosa vuole dare. Matureremo per necessità e difficoltà,
non attraverso la sicurezza umana.
Per cose gratificanti, posso essere tanto più grato
Non sono mai solo nella vita, quindi quando possiamo vedere il suo lavoro dall’alto,
sarà meraviglioso e non essere disprezzato.
Ogni tappeto è unico, incomparabilmente bello –
sarà costituito da fili chiari e scuri.
Allora capiremo
perché abbiamo dovuto farlo proprio ora, quindi non voglio più fare affidamento su me stesso ma su Dio ma fidarmi dell’amore di Dio completamente in Gesù Cristo.
Se considero:
Lui stesso ci dà il dono più grande.
Tutta la gloria è passata nella gloria di Dio
perché l’eternità con lui allora è iniziata.

Senza eccezioni, tutto funziona per il bene: il bullismo sul lavoro, il vaso rotto, la chiave della macchina fuori posto, la malattia inaspettatamente grave o l’aiuto amichevole del nostro vicino. Qualunque cosa incontriamo. In mezzo a tutte le aberrazioni ed errori umani, Dio ha un piano, un buon piano.

Puoi capire la vita all’indietro; ma devi viverlo in avanti.
Vogliamo fidarci di questa verità e dire della nostra vita:

Tu sei buono e fai del bene ”(Sal 119,68)


Esempi dell’Antico Testamento:
Fonte: www.bibelstudium.de

Joseph

Joseph fu venduto in Egitto dai suoi fratelli. Lì divenne il secondo uomo più potente, che anni dopo fornì con cura anche i suoi fratelli affamati e un posto dove stare. Quando il padre di Jakob morì, i fratelli temevano che Joseph potesse vendicarsi. Ma Joseph disse loro: “Avevi in ​​mente il male contro di me; Ma Dio aveva in mente di farlo bene, così da fare come è quel giorno per mantenere in vita un grande popolo ”(Gen. 50:20, 21). Giuseppe non vide il peccato dei suoi fratelli, ma pensò alla buona mano di Dio che ha funzionato dietro ogni cosa. Ciò gli ha dato la pace interiore e la forza per fare del bene.

Giobbe

Quando Dio diede Giobbe a se stesso e alle mani di Satana, Giobbe ebbe ore molto difficili (Giobbe 1:12; 2: 6). Si lamentava ora che il diavolo avesse distrutto la sua vita? No, gridò: “Il Signore ha dato e l’Eterno ha preso, il nome del Signore è lodato!” (Giobbe 1:21). E disse a sua moglie: “Dovremmo accettare il bene da Dio e non dovremmo accettare anche il male?” (Giobbe 2:10). Giobbe si rese conto che tutto ciò che lo aveva colpito aveva “superato” Dio stesso. Quindi in quel momento fu in grado di lodare Dio anche nel più grande bisogno.

Esther

Il libro di Ester è l’unico libro biblico in cui Dio non è menzionato. Ma è proprio lì che diventa chiaro come Dio lavora in segreto. L’incredulità vede una catena di coincidenze nella storia del libro di Ester, ma il credente sa che Dio guida tutto per il bene del suo popolo: il rifiuto di Vasti e la scelta di Ester da parte della moglie di Assuero (Est 1-2); La scoperta di Mordokai di un intrigo contro il monarca (Est 2); Los Hamans, che “pose fine” all’annientamento degli ebrei alla fine dell’anno (Est 3); il grande favore che Ester ottenne davanti al re (Est 4 – 5); la lettura appropriata quando il re non poteva dormire con Ester prima del decisivo secondo banchetto (Est 6); l’apparizione dell’orgoglioso Haman il giorno successivo (Est 6) … Come è conosciuta la storia. Il male Haman dovette onorare Mordokai e finì per appendere la forca che aveva raccolto per Mordokai. Mordokai venne in onore e il popolo degli ebrei ricevette luce, gioia, felicità e onore. Possiamo essere certi che Mordokai ed Esther hanno visto Dio dietro ogni cosa e lo hanno ringraziato con tutto il cuore.

Video: accetta ogni fase della tua vita (1)

Video: accetta ogni fase della tua vita (2)

Come incontri Dio nella vita di tutti i giorni, cosa ti aiuta a sperimentare la sua presenza?

Dio ha cambiato le circostanze della tua vita, a posteriori per il positivo?

Rispondi