Sii misericordioso come è misericordioso il Padre tuo

Sprachen de en

Lesedauer 3 Minuten

Cosa significa essere misericordiosi? Una persona misericordiosa è qualcuno che apre il suo cuore ai suoi simili, che prende parte alla sofferenza e all’angoscia degli altri e aiuta. La misericordia vede e percepisce il suo vicino e entra in empatia con gli altri. Un tratto caratteriale di cui abbiamo urgentemente bisogno nella nostra società. Abbiamo bisogno di persone che non pensino solo a se stesse e al proprio vantaggio, che non abbiano in mente principalmente il proprio benessere, ma siano anche lì per gli altri e amino coloro che non se la cavano così bene.

“Sii misericordioso come è misericordioso il Padre tuo!” Gesù ci esorta in Luca 6:36.

Questo verso mi ha portato a riflettere sulla differenza tra la misericordia divina e quella umana. La misericordia di Dio è molto più grande e va molto oltre la nostra misericordia umana. È il Padre della Misericordia, così è descritto nella Bibbia. È il Dio misericordioso e grazioso. La storia del figliol prodigo esprime magnificamente la sua misericordia:

Un padre ha due figli. Il figlio più giovane richiede la sua eredità da suo padre. Non appena lo riceve, si allontana e sperpera i soldi all’estero. Affondato in un mendicante, lavora come guardiano dei porci ed è così affamato che desidera mestamente tornare alla casa di suo padre e decide di confessare il suo peccato a suo padre e chiedergli un lavoro come operaio. Quando effettivamente torna a casa, il padre è così felice del ritorno di suo figlio che difficilmente lo lascia finire e lo riporta subito indietro. Lo veste a festa e organizza una grande festa. Quando il figlio maggiore, che ha servito fedelmente il padre da sempre, si lamenta del comportamento del padre, quest’ultimo risponde: “Figlio mio, tu sei sempre con me, e tutto ciò che è mio è anche tuo. Ma ora dobbiamo essere felici e fare una festa; perché tuo fratello era morto ed è tornato in vita; era perduto ed è stato ritrovato ”. Puoi leggere l’intera storia qui: Luca 15: 11-32

La misericordia di Dio è un dono immeritato ma generoso dell’amore incondizionato, è quindi un dono. Dio si rivolge al Figlio pentito con amore, con uno sguardo gentile e indulgente. Non lo giudica né lo punisce per i suoi errori e la sua colpa. Quindi Dio è gioioso per ogni persona, per ogni peccatore che si pente e torna a casa dal Padre. Dio è misericordioso e gentile anche con le persone che si smarriscono, percorrono strade empie per ricondurle all’amore paterno di Dio.

Come possiamo noi stessi essere misericordiosi come il Padre e vivere la misericordia nella nostra vita quotidiana? La nostra misericordia è limitata . Finché qualcuno è gentile con noi, siamo lì per gli altri, ma cosa succede se siamo feriti o trattati male? Essere buoni con persone da cui non ci aspettiamo il bene non è facile. Quando aiutiamo, ci aspettiamo aiuto in cambio; quando qualcuno ci ferisce, tendiamo ad avere sentimenti negativi come la vendetta piuttosto che la misericordia. Da una prospettiva umana, la misericordia è condizionale. La misericordia divina, invece, dona senza aspettarsi nulla in cambio, non si guadagna, ma è un dono. La misericordia divina è sempre pronta a perdonare, è incondizionata e non attribuisce colpe

. “E se ami chi ti ama, che ringraziamento hai? Per amare anche i peccatori che li amano. E se fai del bene a chi ti fa del bene, che tipo di gratitudine hai? Anche i peccatori fanno lo stesso. E se presti a coloro dai quali speri di ricevere di nuovo, che gratitudine hai? I peccatori prestano anche i peccatori in modo che possano ricevere di nuovo la stessa cosa. Ma ama i tuoi nemici e fai del bene e presta senza sperare in nulla di nuovo! E la vostra ricompensa sarà grande e sarete figli dell’Altissimo; poiché è gentile con gli ingrati e i malvagi. ”Luca 6, 32-35

Per praticare tale misericordia nella nostra vita, dobbiamo prima sperimentare la misericordia di Dio stessi. L’esperienza della misericordia di Dio innesca grazie e gioia. Quando capiamo che abbiamo bisogno della misericordia di Dio, che siamo deboli e bisognosi di aiuto e salvezza e del grande sacrificio che Dio ha fatto per noi, allora possiamo essere noi stessi misericordiosi.

“Perché Dio ha tanto amato il mondo che ha dato il suo unico Figlio in modo che chiunque crede in lui non muoia, ma abbia la vita eterna” Giovanni 3:16

“Poiché Dio è così gentile, ti ha salvato per fede. E questo non è merito tuo; è un dono di Dio ”Efesini 2.8

“Eppure Dio è così misericordioso e ci ha amati così tanto che ha dato nuova vita a noi che eravamo morti attraverso i nostri peccati con Cristo quando lo ha risuscitato dai morti. Solo per la grazia di Dio siete stati salvati. ”Efesini 2: 4-5

Quando accettiamo per noi stessi il dono della sua misericordia, cresciamo nel desiderio di trasmettere questo dono ai nostri simili, e attraverso il potere dello Spirito Santo che opera dentro di noi, possiamo farlo anche noi.

“Felici i misericordiosi, poiché sperimenteranno misericordia”. Matteo 5: 7

“Cose buone e misericordia mi seguiranno per tutta la vita, e dimorerò nella casa del Signore per sempre”. Salmo 23: 6

Rispondi