Luce e oscurità

Sprachen de en

Lesedauer 3 Minuten

La luce abilita la vita, la luce ci fa vedere, la luce scaccia l’oscurità. Nella Bibbia la luce è un’immagine di Dio. Dio è la luce. La luce che ci conduce alla vita. Gesù dice:

“Io sono la luce del mondo. Chi mi segue non camminerà nelle tenebre, ma avrà la luce della vita ” Giovanni 8,12

Ci sono sia luce che oscurità nel mondo. Ci sono diversi poteri che lavorano. L’oscurità ci separa da Dio, la luce ci conduce a Dio. Gesù è il modo in cui possiamo arrivare alla luce di Dio. Morendo sulla croce, Gesù vinse le forze delle tenebre e ristabilì la connessione con Dio. L’uomo è stato separato da Dio attraverso la caduta dell’uomo e le opere delle tenebre. Il sacrificio di Gesù si è assunto il peccato del mondo e chiunque crede in lui diventa un figlio di Dio, un figlio della luce. Siamo chiamati a seguire la luce ea camminare come figli della luce.

“Perché eri l’oscurità; ma ora sei luce nel Signore. Camminate come figli della luce; il frutto della luce è ogni bontà, giustizia e verità. Prova ciò che è gradito al Signore e non avere amicizia con le sterili opere delle tenebre; piuttosto, li scopri “Efesini 5: 8-11

Le opere dell’oscurità sono distruttive, malvagie, ingannevoli e portano alla morte. Le opere di luce sono buone, giuste e vere e conducono alla vita. Nel mondo vediamo entrambi e ogni giorno possiamo scegliere se seguire l’oscurità o la luce. Siamo chiamati a esaminare tutto e a vivere nella volontà di Dio. Non tutte le opere delle tenebre sono evidenti. Alcune opere si mimetizzano alla luce e vogliono ingannarci. Penso all’esoterismo, per esempio.

“Nessuno dovrebbe essere trovato tra voi … nessuno che pratichi la predizione del futuro, nessuno stregone o prestigiatore o mago …; poiché chiunque fa queste cose è un abominio per il Signore. Deuteronomio 18: 10-12

Dalla mia esperienza personale posso dire oggi che queste cose non vengono da Dio. Lo spirito di Dio non opera attraverso l’esoterismo, ma lo spirito dell’avversario. Il problema nell’esoterismo è che, sebbene si presuma il divino, Dio viene presentato come impersonale, come una sorta di energia e non come un Dio personale. Non esiste una relazione personale con Dio. Nell’esoterismo, la creazione, la natura è un dio, tutto è divino, tutto è energia. Anche gli esseri umani possono svilupparsi ulteriormente e diventare essi stessi divini. Questo insegnamento contraddice la Bibbia, che descrive che Dio è il creatore e l’uomo è la creatura, la natura la sua creazione. Come distinguere oggi le opere delle tenebre dalle opere di luce:

  • Oscurità: l’uomo va per la sua strada, si mette al centro, definisce la propria verità, vuole essere Dio stesso, vuole andare sempre avanti attraverso i propri risultati e meriti, non ha alcun rapporto personale con Dio
  • Luce: l’uomo segue la via di Dio, mette Dio al centro, segue la verità di Dio (Bibbia, Parola di Dio), si subordina a Dio, vive per grazia e non deve fare nulla per guadagnarsi l’amore di Dio. L’amore di Dio è un dono (è fatto). L’uomo vive in una relazione personale con Dio.

“Poiché con te è la sorgente della vita, e nella tua luce noi vediamo la luce”. Salmo 36:10

“Le persone che vivono nelle tenebre vedono una luce splendente”. Isaia 9: 1

Dove incontriamo Gesù, hanno luogo la luce, il cambiamento, la guarigione, la restaurazione. Possiamo fiorire in presenza della sua luce. Gesù scaccia tutte le tenebre. Anche in circostanze difficili, la sua luce è per noi consolazione e salvezza. Con lui vediamo tutto sotto una luce diversa. Non dobbiamo restare nell’oscurità, la luce ci fa conoscere l’amore di Dio per noi. Gesù, seguendo la luce, porterà buoni frutti nella nostra vita: bontà, giustizia e verità.

Mi rinchiudo nella tua paterna lealtà, protezione e cuore. Gli affari terreni e tutte le forze oscure scaccia attraverso la tua vicinanza. (Libro degli inni protestanti 481.3)

Rispondi