Nelle mani di dio

Lesedauer 2 Minuten

Un bambino piccolo afferra la mano di suo padre o sua madre. Si sente al sicuro nella mano familiare. I genitori lo guidano. Il bambino dipende dalle mani del padre che lo tiene e guida sul suo cammino.

Ma com’è quando cresciamo. Ad un certo punto lasciamo andare le mani dei genitori, andiamo avanti in modo indipendente e cerchiamo la nostra strada. Da un lato, ci sentiamo indipendenti e liberi. Abbiamo la vita nelle nostre mani. Andiamo dove vogliamo, dove ci porta la vita. D’altra parte, nel profondo sentiamo un desiderio. Desideriamo una mano fiduciosa che ci tenga e ci guidi e ci dia la sicurezza.

Questo desiderio in noi in realtà è il desiderio di Dio. Egli lo ha messo nel cuore di ogni essere umano perché lo cerchassimo.

“Ha messo nel cuore dell’uomo il desiderio di indagare su ciò che è eterno” Ecclesiaste 3:11

Il primo passo verso la mano del padre è la consapevolezza che abbiamo bisogno di lui, che dipendiamo dal suo soccorso e dal suo aiuto. In quel momento prenderemo la mano di Dio e ci lasceremo cadere nelle sue mani forti. Con Dio siamo nelle mani migliori. La mano di Dio ha creato l’universo, il nostro mondo e noi umani dal nulla. Tutto ciò che è, è stato creato dalla sua mano creativa.

“Mi hai reso felice, Signore, con le tue opere. Mi rallegro per le opere delle tue mani.” Salmo 92:5 “

I cieli annunziano la gloria di Dio, e la volta del cielo annunzia l’opera delle sue mani.” Salmo 19:2

“Signore, tu sei nostro padre. Noi siamo l’argilla e tu sei il nostro modellatore, e noi siamo tutti opera delle tue mani» Isaia 64:7

La mano di Dio è la mano che ci protegge. Nelle sue mani siamo al sicuro.

“Tu mi circondi da ogni lato e tieni su di me la tua mano protettiva” Salmo 139:5

La mano di Dio è ovunque per guidarci e guidarci in tutte le aree della nostra vita. Non siamo mai soli nella sua mano.

” Dove dovrei fuggire dal tuo spirito, e dove posso sfuggire alla tua presenza? Se volo su nel cielo, tu sei lì; se scendo nel regno dei morti[1], ci sei anche tu. Se prendessi le ali dell’alba o abitassi all’estremo mare, la tua mano mi condurrebbe anche là e il tuo braccio forte mi sorreggerebbe Salmo 139:7-10

Dio tende a noi la sua mano salvifica. Ci viene vicino. La mano salvifica è la mano di Gesù Cristo. Con questa mano bussa alla porta dei nostri cuori. Possiamo afferrare questa mano con fiducia infantile e nella consapevolezza che siamo suoi figli. Attraverso Gesù e la sua opera sulla croce per noi, la via alla mano del padre è aperta. Attraverso Gesù, Dio ci accoglie come suoi figli che gli appartengono e che nessuno può strappargli di mano.

“E darò loro la vita eterna, e non periranno mai, e nessuno li rapirà dalla mia mano. Ciò che mio padre mi ha dato è più grande di tutto, e nessuno può strapparlo dalla mano del padre. Io e il Padre siamo uno.” Giovanni 10:28-30

Seminare e raccogliere

Lesedauer 2 Minuten

“D’ora in poi, ogni giorno sulla terra, semina e raccolta, gelo e caldo, estate e inverno, giorno e notte non cesseranno.” Genesi 8:22.

Ho passato molto tempo in giardino nelle ultime settimane. C’era molto da fare lì. A cominciare dai lavori di bonifica, tagliando alberi e arbusti, preparando e rigirando il terreno, diserbo e piantando, seminando e annaffiando ortaggi, lattuga e fiori.

Come è noto, si raccoglie quello che si semina, ma ci vuole molto lavoro e cura prima che un giardino come questo venga raccolto. La crescita non avviene da sola. Molti fattori lavorano insieme per produrre frutta. Cè bisogno di sole, luce, buon terreno e acqua. Ma nel mio giardino non crescono solo cose buone. Se non faccio nulla, se non coltivo il mio giardino, cresceranno sempre più erbacce e invaseranno tutto. Le erbacce crescono da sole e più velocemente di qualsiasi altra cosa e devo tirarle su regolarmente e diserbare il giardino, sbarazzarmene in modo da poter avere un buona raccolta alla fine.

Posso imparare molto dal giardinaggio. In senso figurato posso anche paragonare il giardino al mio cuore. Anche nel mio cuore vale il principio della semina e della raccolta. Pensieri negativi come preoccupazioni, paure, orgoglio, arroganza, invidia, egoismo, avidità, rabbia, impazienza, amarezza, dubbio, odio, mancanza di perdono vogliono stabilirsi nel mio cuore in determinate circostanze. Ho bisogno di esaminare regolarmente i miei pensieri e sradicare quelle radici per timore che invadano tutto il resto e permettano buoni frutti come amore, perdono, gioia, pace, coraggio, generosità, umiltà, misericordia, grazia, gratitudine, gentilezza, pazienza, fede, ecc. per crescere e posso raccogliere cose buone.

“Poiché dall’interno, dal cuore degli uomini, procedono pensieri malvagi, fornicazione, furto, omicidio, adulterio, cupidigia, malvagità, inganno, licenziosità, invidia, calunnia, superbia, stoltezza. Tutti questi mali vengono dall’interno e rendono le persone impure. Marco 7:21-23”

“Soprattutto custodisci il tuo cuore, perché il tuo cuore influenza tutta la tua vita.” Proverbi 4:23

Concentrati su ciò che è vero, decente e giusto. Medita su ciò che è puro, amabile e ammirevole, cose degne di distinzione e di lode” Filippesi 4:8

Oltre a mantenere il giardino libero dalle erbacce e controllare costantemente ciò che sta crescendo, voglio anche guardare nel mio cuore.

Quali sono i miei pensieri? Cosa semino nel mio giardino interiore? Quali schemi di pensiero dovrei scartare? Quali erbacce devo estirpare? C’è posto nel mio cuore per il buon frutto?

Come possono crescere buoni frutti nel mio cuore, di cosa ho bisogno? Ho bisogno dei giusti nutrienti, ho bisogno di luce e acqua. Tutto questo lo trovo quando rimango in contatto con Gesù, quando rimango nel suo amore. Gesù mi aiuta a distinguere il bene dal male e con lui posso rinunciare a tutto ciò che mi appesantisce, a tutta la zizzania in me, la sua parola è cibo per la mia anima, e io posso solo crescere e portare frutto in relazione a lui. Egli è la mia luce e l’acqua viva di cui ho bisogno. Lo Spirito Santo in me dovrebbe guidare i miei pensieri e trovare spazio nel mio cuore.

Gesù dice: “Io sono la vite; voi siete le viti. Chi dimora in me e io in lui porterà molto frutto. Perché a parte me non puoi fare niente.

“Ogni pensiero che si ribella a Dio lo prendo prigioniero e lo metto sotto il comando di Cristo” 2 Corinzi 10:5

Versetto Bibbia per 2022

Lesedauer 3 Minuten

Tutti desiderano accettazione e amore nella vita. Essere accettato così come sei. E certamente ognuno di noi conosce la sensazione di essere escluso, di non essere realmente accettato in un gruppo o in una comunità, o addirittura di essere rifiutato.

Coloro che nell’infanzia hanno fatto l’esperienza di non essere accettati per i propri errori e debolezze, di dover realizzare qualcosa per ottenere un riconoscimento o semplicemente di essere esclusi perché diversi, queste situazioni spesso modellano tutta la loro vita. Il pensiero di essere un estraneo non è facile da rompere.

C’è una via d’uscita, tuttavia. Tutti possono fare l’esperienza di essere amati incondizionatamente, di essere accettati con tutte le debolezze e i difetti. Gesù invita tutte le persone a venire a lui così come sono. Lui promette:

“Chi viene a me, non lo rifiuterò né lo scaccerò.” Giovanni 6:37

Gesù non giudica. Tutti possono venire. Dio ci accetta. Chi accoglie questo invito e viene da lui, sperimenta l’accoglienza e la vera appartenenza. Gesù stesso ha fatto il primo passo verso noi umani. È venuto sulla terra come essere umano per starci vicino e riconciliarci con Dio Padre. Chi viene da Gesù e crede che Egli è la via dal Padre, che ha pagato le nostre colpe e il nostro peccato con la sua morte, è accolto nella comunione eterna con Dio. Dio non rifiuterà nessuno che viene da lui, non importa quale sia il suo passato. Sperimentare questo amore incondizionato di Dio aiuta a sfondare e lasciare andare i pensieri negativi.

Inoltre, possiamo portare a Dio tutte le nostre ferite ed esperienze in cui ci siamo sentiti esclusi o rifiutati. Anche per questo Gesù è morto per liberarci da ogni peso. L’ha già portato sulla croce. Gesù libera e riempie i nostri cuori del suo amore e della sua accoglienza.

L’amore di Dio ci aiuta anche a perdonare ea fare un passo verso i nostri simili, così come Gesù ci è venuto incontro. Così possiamo vedere l’altro con gli occhi di Dio.

“Accoglietevi dunque gli uni gli altri, come Cristo ha accolto voi, affinché Dio sia onorato!” Romani 15:17 NIV

” Cari fratelli e sorelle, vogliamo amarci gli uni gli altri, perché l’amore viene da Dio. Chiunque ama è nato da Dio e conosce Dio. 8 Chi non ama non ha conosciuto Dio, perché Dio è amore. 9 L’amore di Dio per noi è evidente nel fatto che ha mandato il suo Figlio unigenito nel mondo per darci la vita in lui. 10 L’amore non è perché abbiamo amato Dio, ma perché Egli ha amato noi e ha mandato suo Figlio come espiazione per i nostri peccati. 11 Carissimi, se Dio ci ha amati così, anche noi dobbiamo amarci gli uni gli altri. 12 Nessuno lo ha mai visto di persona. Ma quando ci amiamo, Dio vive in noi e il suo amore ha raggiunto in noi la sua meta. 13 Possiamo dire che noi viviamo in lui ed egli in noi dal fatto che ci ha donato una parte del suo spirito. 14 Abbiamo anche visto con i nostri occhi e possiamo testimoniare che il Padre ha mandato il Figlio per essere il Salvatore del mondo. 15 E se uno confessa Gesù come Figlio di Dio, allora Dio abita in lui ed egli in Dio. 16 In ogni caso, abbiamo visto che Dio ci ama; e noi crediamo nel suo amore. Dio è amore, e chi vive nell’amore vive in Dio e Dio vive in lui. 17 Anche in questo l’amore ha raggiunto con noi il suo traguardo: possiamo attendere con fiducia il giorno del giudizio, perché così come Gesù è legato al Padre, anche noi viviamo in questo mondo. 18 Non c’è paura nell’amore, perché l’amore perfetto di Dio rimuove ogni paura. Chi ha ancora paura si aspetta di essere punito. Con lui l’amore non ha ancora raggiunto la sua meta. 19 Ma noi amiamo perché ci ha amati per primo. 20 Se qualcuno dice: “Io amo Dio!” Ma odia suo fratello o sua sorella, è bugiardo. Perché se non ami i tuoi fratelli, che puoi vedere, come puoi amare Dio, che non hai mai visto? 21 Ricordate il comandamento che Dio ci ha dato: Chi ama Dio ami anche i suoi fratelli e le sue sorelle. 1 Giovanni 4: 7-21 NIV

Confida in dio in ogni circostanza

Lesedauer 2 Minuten

Nella nostra vita ci sono gioie e dolori, momenti belli e brutti, luce e oscurità, successi e crisi, vita e morte. Spesso le cose accadono diversamente dal previsto, dove tutto sembra essere contro di noi e non abbiamo un piano su come procedere. Molte persone perdono di conseguenza la loro speranza, la loro stabilità e la loro fiducia.

L’attuale situazione intorno a Corona, che colpisce persone in tutto il mondo, porta anche molta incertezza e solleva interrogativi. La malattia, la perdita del lavoro e le difficoltà finanziarie, le restrizioni, le preoccupazioni, le paure, l’isolamento e la solitudine hanno portato in disordine la nostra vita abituale e niente è più come una volta. Tutti sono influenzati in qualche modo. Il terreno sotto i nostri piedi può essere facilmente tirato via, se non siamo su una base solida.

E questo fondamento sicuro, questo rifugio sicuro per me è il rapporto con Dio. Nella Bibbia possiamo leggere:

“Sappiamo, tuttavia, che tutte le cose servono al meglio di coloro che amano Dio.” Romani 8:28

Questa parola è una delle più belle e meravigliose promesse di Dio nella Bibbia. Chi si fida di esso ha una presa incrollabile. Crederci mi dona serenità in ogni circostanza e toglie paure e preoccupazioni. Qualunque cosa accada nel mondo, qualunque pressione stia cercando di mettersi su di me, qualunque decisione prenda: Dio può fare in modo che tutte le cose mi servano per il meglio se mi fido di lui e sono in contatto con lui. Dice letteralmente nel versetto: Tutte le cose servono per il meglio per coloro che amano Dio. Chi ama veramente Dio mette Dio al primo posto nella sua vita, si affida completamente a Dio. Martin Luter scrive:

“Ciò su cui fai affidamento e da cui dipende il tuo cuore è il tuo Dio”

. Si tratta di amare Dio con tutto il cuore. Per noi questo è il comandamento più importante:

“Ama il Signore Dio tuo con tutto il tuo cuore e con tutta la tua anima, con tutta la tua forza e con tutta la tua mente” Luca 10:27

Quindi la promessa si applica a coloro che amano Dio e si applica a tutte le persone. Perché ogni persona è invitata da Dio ad affidarsi pienamente a Lui ea vivere in relazione con Lui. Dio ha mandato suo Figlio Gesù sulla terra. Lui è la via da Dio. Chi crede in lui ha la remissione dei peccati ed è riconciliato con Dio.

“Dio infatti ha tanto amato il mondo da dare il suo unico figlio [2], perché chiunque crede in lui non muoia, ma abbia la vita eterna.” Giovanni 3:16

Come figli di Dio possiamo avere fiducia ed essere certi che Dio tiene tutte le cose nelle sue mani e che dirigerà tutte le cose in modo tale che ci servano per il nostro meglio. Non dobbiamo nemmeno temere difficoltà, disagi, sofferenze e crisi, perché sappiamo che niente e nessuno può separarci dall’amore di Dio.

“Perché sono ben certo: né morte né vita, né angeli né demoni [6], né presente né futuro né alcuna potenza, 39 né alto né basso né alcun’altra cosa al mondo può separarci dall’amore di Dio, che egli ci dona in Gesù Cristo nostro Signore. ”Romani 8: 38-39

Affronta le sfide con coraggio

Lesedauer 2 Minuten

Come ti senti nei momenti di sfida, quando inizi nuovi compiti o nuovi progetti nella tua vita? Resisti al cambiamento o ti piace essere sfidato?

Quando affronto nuove sfide, i miei sentimenti sono duplici. C’è l’anticipazione e gioia di quello che verrà, ma anche l’incertezza e le paure: ce la farò? Ho le competenze? Il progetto avrà successo?

In questa situazione solo una cosa mi aiuta: venire da Dio con i miei progetti e affidarglieli. Non voglio fare affidamento sui miei sentimenti o sulle mie capacità e forze, ma sulla potenza di Dio. Quando mi trovo di fronte a un grande compito, mi dico: se Dio vuole questo da me, allora posso. I seguenti 5 passaggi mi aiutano sulla mia strada:

1: Ricordo: in quali sfide Dio mi ha già rafforzato? Dove mi ha parlato Dio? Quali miracoli ha fatto Dio nella mia vita?

“Loda il Signore, anima mia, e non dimenticare quanto bene ti ha fatto! Lodate il Signore, anima mia, e ciò che è in me, il suo santo nome!». Salmo 103 2.

2: Cerco la presenza di Dio prima della sfida. Mi prendo il tempo per leggere la Bibbia, leggere la Sua Parola, ascoltare musica di lode o semplicemente fare una passeggiata con Dio. La presenza di Dio mi fortifica e mi incoraggia.

3. Credo la verità. La verità non sono le mie preoccupazioni, dubbi e convinzioni negative (non posso farlo – non cela faccio), ma le promesse di Dio nella sua parola. Gesù è il mio potere e il suo potere opera in me.

“E mi disse: La mia grazia ti basta; poiché la mia forza si perfeziona nella debolezza. Ecco perché mi vanterò molto ardentemente della mia debolezza, affinché la potenza di Cristo dimori in me. ”2 Corinzi 12:9

“Posso fare tutto attraverso Cristo, che mi dà potenza e forza. Filippesi 4:13

Posso affrontare con coraggio nuove sfide perché so che Dio è con me. La mia fiducia è in lui e mi dà il coraggio, la forza e le capacità di cui ho bisogno.

“Sii coraggioso e forte! Non abbiate paura e non lasciatevi intimidire da loro! Poiché il Signore tuo Dio va con te. Ti sta sempre vicino e non ti abbandona! ”Deuteronomio 31: 6

“Poi si rivolse a suo figlio Salomone:” Mettiti al lavoro senza esitazione! Non abbiate paura e non lasciate che nulla vi scoraggi! Perché il Signore mio Dio ti aiuterà. Egli non ti lascerà e ti aiuterà finché non sarà completata la costruzione del tempio.” 1 Cronache 28:20

4. Cerco amicizia con i compagni di fede nella chiesa e nei gruppi familiari. La preghiera comune e l’incoraggiamento sono molto importanti per me. Abbiamo bisogno l’uno dell’altro, come dice Dietrich Bonhoeffer nella seguente citazione:

“Per questo il cristiano ha bisogno del cristiano che gli dice la parola di Dio, ha bisogno di lui ancora e ancora quando è incerto e abbattuto; perché non può aiutare se stesso senza ingannarsi della verità. Ha bisogno del fratello come portatore e predicatore della divina parola di salvezza».

5. Prendo una decisione e mi fido.

“Sii coraggioso e determinato! Non lasciarti intimidire e non aver paura! Poiché io, il SIGNORE, il tuo Dio, ti aiuterò dovunque tu vada. Giosuè 1.9

“Quindi sii forte e determinato! Non lasciarti scoraggiare da nulla e non temere! ”1 Cronache 22:13

Con la fiducia in Dio posso prendere decisioni coraggiose, osare nuovi passi e affrontare le sfide con fiducia. So che non posso fare nulla senza Dio, ma con lui diventano possibili cose che prima erano impossibili.

“Tutto è possibile a Dio.” Marco 10:27

Serenità

Lesedauer 2 Minuten

Serenità è un atteggiamento interiore, la capacità, specialmente in situazioni difficili, di mantenere la calma o un atteggiamento imparziale. È l’opposto di irrequietezza, eccitazione, nervosismo e stress (fonte Wikipedia).

Spesso non è facile essere o rimanere calmi quando ci troviamo di fronte a sfide e situazioni difficili. Quando accadono cose di cui non abbiamo il controllo, non è facile essere calmi. Tuttavia, dovremmo praticare ogni giorno la calma nelle varie situazioni e tendere sempre di più alla pace interiore. Pace interiore indipendentemente da ciò che accade intorno a noi. La serenità fa bene alla nostra salute e la Bibbia dice anche che la serenità allunga la nostra vita (vedi Proverbi 14:30).

Cosa ci aiuta a essere calmi? Per essere calma, ho bisogno della certezza che la mia situazione andrà per il meglio. Ma in cosa ripongo la mia fiducia? Sulla mia forza, sul fatto che ho tutto sotto controllo o forse su altre persone? Ho bisogno di una base su cui stare, che mi dia sicurezza e su cui posso fare affidamento. La nostra stessa forza ha i suoi limiti, è impossibile avere tutto sotto controllo e non possiamo nemmeno fare affidamento sugli altri.

Ce n’è solo uno su cui possiamo fare affidamento e fidarci al 100% in tutte le nostre circostanze. Intendo il Dio della Bibbia. Se costruiamo la nostra casa di vita su Cristo, se Lui è il nostro fondamento, niente e nessuno ci turberà così presto.

“Anche quando la terra trema e gli uomini sono in subbuglio, sono io che sostengo le loro fondamenta” Salmo 75:4

“Poiché nessuno può porre altro fondamento che quello che è già stato posto: Gesù Cristo” 1 Corinzi 3:11

La fede in Dio mi aiuta a non guardare alle circostanze ma a concentrare il mio sguardo su Dio. La certezza che Dio c’è e che ha un buon piano mi dà serenità. Ha tutto sotto controllo, non devo avere tutto sotto controllo io. Ecco perché posso stare calma dentro. Dio cammina con me attraverso sfide e difficoltà. Posso lasciarmi cadere nelle sue mani. Non posso cadere più in profondità che nelle mani di Dio. Quando perdo la pace, posso continuare a ricordare a me stessa quanto è grande e potente Dio e che nulla è impossibile per lui.

Preghiera della serenità (Reinhold Niebuhr): Dio dammi la serenità di accettare le cose che non posso cambiare il coraggio di cambiare le cose che posso cambiare e la saggezza di distinguere l’uno dall’altro. Per vivere un giorno alla volta per godersi un momento alla volta. Accettare la privazione come via per la pace. Accettare questo mondo peccaminoso come ha fatto Gesù e non nel modo in cui vorrei che fossero. Confidare che farai tutto bene se mi abbandono alla tua volontà, così che io possa essere abbastanza felice in questa vita e nel prossimo per sempre felice con te. Amen.

Chi cerca trova

Lesedauer 3 Minuten

Chiunque abbia figli sa, com’è, quando hanno determinati desideri o hanno bisogno di qualcosa. È normale che i bambini implorino e supplicano i loro genitori. Anche se non ottengono tutto ciò che desiderano, non si arrendono e si aspettano che i loro desideri vengano esauditi. I bambini si fidano dei loro genitori e sanno che hanno bisogno del loro aiuto. Come genitori, vogliamo sempre il meglio per i nostri figli. Ecco perché non possiamo soddisfare tutti i loro desideri e diremo anche di no ad alcune cose.

Proprio come i bambini vengono dalla madre e dal padre con le loro richieste e desideri, come figli di Dio possiamo andare dal nostro Padre celeste – con fede, perseveranza e determinazione. Crediamo di avere un Padre amorevole e un Dio buono che ha in mente solo il meglio per noi. Ama darci tutto ciò di cui abbiamo bisogno, ciò che è buono per noi e ci serve per il meglio.

“Chiedi a Dio e te lo darà! Cerca e troverai! Bussa e ti si aprirà la porta! Perché chi chiede riceve. Chi cerca trova. E se bussi, la porta si aprirà. Qualcuno di voi darebbe una pietra a vostro figlio se chiede un pezzo di pane? O un serpente quando chiede un pesce? Nonostante tutta la vostra malvagità, voi umani sapete cosa è bene per i vostri figli e dateglielo. Quanto più il tuo Padre celeste darà cose buone a coloro che glielo chiedono! ”Matteo 7: 7

Quindi questo significa che possiamo chiedere a Dio qualsiasi cosa e Lui ce la darà? No, perché Dio ci conosce molto meglio di noi e sa cosa è bene per noi.

“Tuo padre sa esattamente di cosa hai bisogno ancor prima che tu gli chieda qualsiasi cosa” Matteo 6: 8

Ha un buon piano per la nostra vita. Possiamo vedere questo piano in connessione con Dio, solo quando viviamo con lui in comunità e in una relazione personale. Senza Dio perseguiamo solo i nostri obiettivi e desideri, che spesso non sono affatto d’accordo con la volontà di Dio.

“Perché avete così tanti litigi e discussioni? Non nasce tutto dal fatto che in te le passioni e gli istinti combattono per il primato? Vuoi tutto e non otterrai nulla. Sei pieno di invidia e di odio mortale [1]; ma non ci guadagnerai nulla. I tuoi litigi e le tue lotte non ti servono. Finché non chiedi a Dio, non riceverai nulla. E se glielo chiedi, non ti darà niente. Perché hai cattive intenzioni: la tua unica preoccupazione è soddisfare i tuoi desideri egoistici. “Giacomo 4: 1-3

Possiamo porci le seguenti domande: Cosa sto chiedendo? Cosa sto cercando? A chi chiedo, a chi busso? Quali porte Dio vuole aprirmi?

Dio vuole darci un cuore nuovo, puro. Gesù è morto per noi perché potessimo vivere per lui, per la sua gloria. Dobbiamo cercare e concordare con Dio e la Sua volontà e chiedere il Suo piano per la nostra vita e mettere da parte i nostri desideri egoistici.

“Prima di tutto lavora per il regno di Dio e perché sia ​​fatta la sua volontà. Quindi ti fornirà tutto il resto. “Matteo 6:33

Il nostro orgoglio e il nostro ego, i nostri sforzi per ottenere tutto con le nostre forze e sforzi, il nostro pensare di sapere cosa è bene per noi, di non aver bisogno di alcun aiuto – tutto questo ci impedisce di vivere nella determinazione che Dio ha per la nostra vita. Il meglio che possiamo fare è vivere in dipendenza da Dio, il Padre, credere in lui, avere fiducia e sapere che Egli vive e opera in noi.

“Io vivo, ma non più me stesso, ma Cristo vive in me. Quindi vivo la mia vita in questo corpo terreno nella fede nel Figlio di Dio, che mi ha amato e ha sacrificato se stesso per me. “Galati 2:20 “

“Quindi, se qualcuno appartiene a Cristo, allora è una persona nuova. Ciò che era prima è passato, è iniziato qualcosa di completamente nuovo. ”2 Corinzi 5:17

Con questo in mente, posso contare su Dio che ascolta le mie preghiere, credere che le porte si apriranno e aspettarmi che troverò quello che sto cercando.

“Ma sappiamo che tutte le cose servono al meglio di coloro che amano Dio.” Romani 8:28

Riconcilazione

Lesedauer 2 Minuten

In ogni buona amicizia o relazione c’è anche un litigio. È importante tornare alla riconciliazione dopo. Nel mio lavoro di ho visto spesso come i bambini litigano, ma anche quanto velocemente si riconciliano e non provano affatto risentimento. Si incontrano come se nulla fosse successo.

Di solito è diverso tra gli adulti. Conosco storie in cui famiglie o amici si alienano a causa di una discussione, interrompono i contatti, spesso smettono di parlarsi per anni e si evitano a vicenda. Le conseguenze dell’inconciliabilità sono amarezza, odio, conflitto, relazioni interrotte e rotture. Penso che sia molto brutto e un peccato, perché non deve essere così. La riconciliazione è possibile. Le storie di riconciliazione sono meravigliose. Ho visto un’amica fare pace con sua suocera dopo anni. Insieme ad un’amica, l’abbiamo incoraggiata a fare il primo passo, a perdonare ea fare alla suocera un’offerta di riconciliazione. Abbiamo pregato per loro e con l’aiuto di Dio è riuscitia a ristabilire il rapporto.

Gli ostacoli alla riconciliazione sono principalmente l’orgoglio, l’arroganza e il non arrendersi, il voler avere ragione. Ma invece è meglio cercare di vedere tutti con gli occhi di Dio, non solo guardare i loro difetti e le loro debolezze.

“Non fare nulla per polemica o ambizione, ma sii umile e rispetta gli altri più di te stesso!” Filippesi 2: 3

Il perdono viene prima della riconciliazione. Il perdono libera il nostro cuore, possiamo lasciar andare i sentimenti negativi e mettere situazioni e persone nelle mani di Dio in modo che non siamo più gravati. Se abbiamo perdonato, possiamo fare all’altra persona un’offerta di riconciliazione e, nel migliore dei casi, ci sarà un lieto fine: la riconciliazione.

La più bella storia di riconciliazione che io conosca è quella tra Dio e l’uomo. Gesù è venuto sulla terra per riconciliarci con Dio. Per amore di noi umani, fa il primo passo verso di noi. Ci ha amato per primo. Perché c’è qualcosa che ci separa da Dio: il peccato. Gesù è morto per i nostri peccati sulla croce e così ha restaurato l’accesso, la connessione con Dio. Se crediamo nel suo sacrificio per noi, siamo riconciliati con Dio e il rapporto con Dio è ripristinato.

“Attraverso la sua morte in croce in forma umana, vi ha riconciliati a sé per ricondurvi alla presenza di Dio e per rendervi santi e perfetti davanti a lui. Colossesi 1:22

“Cristo è l’espiazione per i nostri peccati, non solo per i nostri, ma anche per quelli del mondo intero”. 1.Giovanni 2,2

“In questo è l’amore, non che noi abbiamo amato Dio, ma che egli ha amato noi e ha mandato suo Figlio a espiare i nostri peccati.” 1 Giovanni 4:10

“Ma siate cordiali e amichevoli gli uni con gli altri e perdonatevi gli uni gli altri, come anche Dio ha perdonato a voi in Cristo”. Efesini 4,32

“Quindi ora siamo ambasciatori in nome di Cristo, perché Dio ammonisce attraverso di noi: quindi ora chiediamo a nome di Cristo: riconciliatevi con Dio”. 2.Cor,5,20

Il desiderio di Gesù era unico. Voleva riportare a casa i suoi figli. La Bibbia ha una parola per questo desiderio: riconciliazione. (Max Lucado) La riconciliazione è la guarigione interiore dei nostri cuori attraverso l’amore di Gesù. Non sono gli atti esteriori del battesimo, della cresima o della comunione che riconciliano una persona con Dio. La riconciliazione sta unicamente nel pentimento e nella conversione a Gesù Cristo. (Walter Mauerhofer). Ora tra Dio e l’uomo si stabilisce un’eterna amicizia, eterna riconciliazione, eterna pace e eterno amore. Se Dio ci guarda nel suo Figlio, non può fare a meno di essere misericordioso con noi. (Johann Friedrich Starck)

Autostima – sei prezioso/a

Lesedauer 5 Minuten

In Wikipedia, l’autostima è definita come segue: “L’autostima (anche: autostima, fiducia in se stessi,) è intesa in psicologia come la valutazione che si ha di se stessi”. una miscela di predisposizioni genetiche e ambiente sociale. Ma come mi valuto, in base a quali criteri? Come mi sento con me stesso? L’immagine che ho di me stessa si è sviluppata nel corso della vita, sulla base delle mie esperienze, sulla base di ciò che altre persone hanno parlato nella mia vita ed è stata definita anche confrontandomi con altre persone. Ma confrontarsi ha fatto più male che bene alla mia immagine di me stessa, perché c’è sempre qualcuno che ha più successo, più bello, più coraggioso, più intelligente, più divertente, più creativo, ecc. di me. Questo aumenta l’insoddisfazione, la tensione e la sensazione di non essere abbastanza bravi. C’era pressione per esibirsi, perché il valore che mi davo dipendeva dal riconoscimento delle persone. Ho sempre voluto accontentare tutti e trovavo sempre più difficile dire “no”, anche quando qualcosa era travolgente. Quando ho conosciuto Gesù e l’ho invitato nella mia vita , la mia autostima è cambiata quando gli ho permesso di darmi il mio valore. L’amore di Dio per me è indescrivibile, incomprensibile e travolgente. Sono stato creata in modo unico, una meraviglia di Dio.

Isaia 53: 4: Sei prezioso ai miei occhi e io ti amo! “

Ti ringrazio per essere stato realizzato meravigliosamente; Le tue opere sono meravigliose e l’anima mia lo sa bene. “Salmo 139:14

Posso “essere”. Dio mi ama come sono. Lui conosce il mio cuore. Conosce anche i miei limiti, i miei errori, le mie debolezze. Il suo amore è incondizionato e costante. Pensa molto di più a me di quanto non mi pensi io. Si fida di me più di quanto io mi fidi di me stesso. Mi trova prezioso, indipendentemente da quello che faccio. Dio mi ha dato doni e capacità che solo io ho. Ecco perché non ho bisogno di confrontarmi o misurarmi con gli altri.

Il mio obiettivo è riconoscere come Dio mi ha inteso e vivere nel suo destino per la mia vita. Posso solo riconoscermi come Dio mi ha inteso quando apro il mio cuore e lo incontro, quando gli chiedo nella preghiera e lui mette una risposta nel mio cuore. Non voglio più vivere per compiacere gli altri, ma per compiacere Dio. Le mie domande di identità: “Chi sono io? Perché io sono? Da dove vengo? Dove sto andando? ”Ho ricevuto una risposta in Gesù Cristo. Sono un’amata figlia di Dio, sono stata creata per essere in comunione con Dio, per vivere in relazione (questo è il mio destino), Dio è il mio Creatore e dopo la mia morte tornerò a casa da Dio Padre. La mia identità è in Cristo. Sei nostro padre.

Noi siamo l’argilla, tu sei il vasaio e noi siamo l’opera delle tue mani, Isaia 64: 7

Dio ci mostra il suo amore nella sua parola, lì posso incontrarlo, conoscere il cuore di suo padre. La parola di Dio, la Bibbia, è una lettera d’amore di Dio per noi umani.

Dio non ti ama perché sei così prezioso, ma sei prezioso, perché Dio ti ama così. Dietrich Bonhoeffer

Che valgo ai tuoi occhi supera il mio sentimento e la mia comprensione, ma le tue promesse sono più affidabili dei miei sentimenti volubili. E se può essere una lunga strada finché non imparo a vedermi, so ancora: Hai innumerevoli possibilità per condividere i tuoi buoni pensieri su di me. (Preghiera di Antje Sabine Naegeli)

La mia autostima oggi è determinata dalle verità che Dio stesso parla della mia vita. A poco a poco, in un processo costante, Dio mi mostra le bugie della vita in cui credevo, espone la valutazione negativa, i pensieri che il nemico cerca di persuadermi e li sostituisce con la verità liberatrice di Dio.

So tutto di te. (La Bibbia, Salmo 139: 1) So quando sedermi e quando alzarmi. (Salmo 139,2) Tutte le tue vie mi sono note. (Salmo 139:3) Anche i capelli sulla tua testa sono numerati. (Matteo 10:29-31) Perché ti ho creato a mia immagine. (Genesi 1:27) Ti conoscevo ancor prima che fossi ricevuto. (Geremia 1: 4-5) Ho scelto te quando ho pianificato la creazione. (Efesini 1: 4, 11) Non sei stato un errore. (Salmo 139:15) Ho deciso quando saresti nato e dove avresti vissuto. Atti 17:26) Sei fatto meravigliosamente. (Salmo 139:14) Ti ho formato nel grembo di tua madre. (Salmo 139:13) Vi sono stato travisato da coloro che non mi conoscono. (Giovanni 8:41) Non sono lontano e arrabbiato, ma l’espressione perfetta dell’amore. (1 Giovanni 4:16) È mio desiderio inondarti di amore. (1 Giovanni 3,1) Semplicemente perché tu sei mio figlio e io sono tuo padre. (1 Giovanni 3,1) Ti offro più di quanto tuo padre terreno potrebbe mai fare. (Matteo 7:11) Perché sono il padre perfetto. (Matteo 5:48) Ogni buon dono che ricevi viene dalla mia mano. (Giovanni 1:16) Perché mi prendo cura di te e ti incontro in ogni necessità. (Matteo 6: 31-32) Il mio piano per il tuo futuro è sempre la speranza. (Geremia 31,3) Perché ti amo di amore eterno. (Geremia 31,3) I miei pensieri su di te sono innumerevoli, come la sabbia in riva al mare. (Salmo 139: 17-18) Canto di te di gioia. (Zefania 3.17) Non smetterò di farti del bene. (Geremia 32:40) Perché sei il mio bene più prezioso. (Esodo 19:5) Godimi ed esaudirò i desideri del tuo cuore. (Salmo 37:4) Perché sono io che ho messo in te questi desideri. (Filippesi 2:13) Posso fare per te più di quanto tu possa immaginare. (Efesini 3:20) Puoi fare tutto tramite me, che ti rende forte. (Filippesi 4:13) Poiché io sono il vostro più grande incoraggiatore. (2 Tessalonicesi 2:16-17) Ti do capacità. (2 Corinzi 3:5) Ti do forza e prudenza. (2 Timoteo 1,7) Io sono anche il padre che ti consola in tutte le tribolazioni. (2 Corinzi 1: 3) Puoi contare su di me in ogni esigenza. Quando il tuo cuore è spezzato, io sono vicino a te (Salmo 34:19) Come un pastore porta la sua asta, io ti ho portato dal mio cuore. (Isaia 40:11) Un giorno asciugherò ogni lacrima dai tuoi occhi. (Apocalisse 21:4) Io sono al tuo fianco. La mia abbondanza è incommensurabile. (139.17) Soddisferò il tuo desiderio più profondo. Ti dono l’amore che allontana la paura. (1 Giovanni 4:18) Ti rispondo e ti libero da ogni tuo affanno. (Salmo 34:5) Io sono tuo padre e ti amo tanto quanto amo mio figlio Gesù. (Giovanni 17:23) Perché in Gesù si rivela il mio amore per te. (Giovanni 17:26) Egli è l’immagine perfetta del mio essere (Ebrei 1,3) Ed è venuto per dimostrarti che io sono per te e non contro di te. (Romani 8:31) Io sono l’acqua per l’assetato. E per dirti che non ti biasimo per i tuoi peccati. (2 Corinzi 5:19) Gesù è morto affinché tu ed io potessimo riconciliarci gli uni con gli altri. (2 Corinzi 5:18) Tramite Gesù i tuoi debiti sono perdonati. (Efesini 1:7) Tu sei abbastanza buono tramite Gesù. (2 Corinzi 5:21) La morte di Gesù è stata l’espressione più profonda del mio amore per te (1 Giovanni 4:9-10) Ho dato tutto ciò che amo per conquistare il tuo amore. (Romani 8:32) Non voglio mai più pensare ai tuoi peccati e alle tue cattive azioni. (Ebrei 10:17) Se accetti il ​​dono di mio figlio, accetti me. (1 Giovanni 2:23) Io sono il tuo consolatore. Chi si attacca a mio figlio non sarà condannato. (Giovanni 3:18) Ti ho chiamato per nome. E niente potrà mai più separarti dal mio amore. (Romani 8,38-39) Troverai protezione con me. (Salmo 32) Io sono la luce nelle tenebre. Le tue preghiere sono nella mia mente. (Atti 10:5) Per amore ho deciso che sei mio figlio. (Efesini 1: 5-6) Accettami e ospiterò la più grande celebrazione. (Luca 15: 4-7) Sono sempre stato un padre e sempre sarò un padre. (Efesini 3:14-15) Ti do una speranza viva. Ti chiedo: vuoi essere mio figlio? (Giovanni 1:12) Seguimi, io ti salverò. Ti sto aspettando! (Luca 15: 11-32

Sotto la protezione di dio

Lesedauer 2 Minuten

Un ombrello è una buona cosa. Ci protegge dalla pioggia e anche dal caldo. Le gocce di pioggia gli rimbalzano addosso e restiamo asciutti. Nelle giornate calde troviamo un’ombra rilassante sotto l’ombrellone. Per proteggerci dobbiamo stare sotto l’ombrellone.

Nella nostra vita di tutti i giorni ci ritroviamo in situazioni in cui cerchiamo e abbiamo bisogno di protezione. Quando sorgono difficoltà e sfide, siamo felici di trovare un luogo sicuro dove trovare sicurezza e rifugio. Come attraversi le tempeste della vita? Hai un ombrello con te che puoi aprire e stare sotto? . Se camminiamo sotto la pioggia senza ombrello, ci bagniamo. Se ci stendiamo al sole senza ombrellone, ci ustioniamo. Allo stesso modo, quando attraversiamo la vita senza un ombrello protettivo, siamo esposti a vari pericoli. Un ombrello non può fermare la pioggia, il sole, le sfide e le difficoltà, ma ci sentiamo al sicuro e protetti sotto di esso.

Il mio rifugio, protezione e scudo che ho sempre con me è Dio. Mi affido a lui come è scritto nel Salmo 91:1:

“Chi siede sotto l’ombrello dell’Altissimo e rimane all’ombra dell’Onnipotente, dice al Signore: Mia fiducia e mio castello, mio ​​Dio in cui spero”.

Sto bene sotto l’ombrello di Dio, riesco a stare calma anche quando intorno a me infuria il temporale, perché so che Dio mi avvolge nella sua mano protettiva.

“Mi circondi da ogni parte e tieni su di me la tua mano protettiva.” Salmo 139,5

L’ombrello di Dio è infinitamente grande e c’è posto per tutti. Chi affida la sua vita a Dio si mette sotto il suo patrocinio. Coloro che decidono di sedersi sotto il suo ombrellone e stare sotto la sua ombra., sono al sicuro. Chiunque sta nella presenza di Dio, gli sta vicino, sta in contatto e in relazione con Dio, trova rifugio.

“Con te sono al sicuro, protetto in ogni pericolo e circondato dall’esultanza della salvezza.” Salmo 32: 7

“Signore mio Dio, a te guardo con fiducia, da te cerco protezione” Salmo 141: 8

“Tu sei la mia protezione e il mio scudo, confido nella tua promessa” Salmo 119:14

“Sì, Dio la sua via è perfetta, la parola di Yahweh è genuina. È uno scudo per tutti coloro che cercano protezione da lui. “Salmo 18:31

“Lui ti protegge con le sue ali, tu trovi protezione sotto le sue ali. La sua lealtà è una difesa e uno scudo. “Salmo 91: 4

“Yahweh è buono, un rifugio sicuro nel momento del bisogno. Conosce coloro che cercano protezione da lui. ”Naum 1,2

Dio dice: mi ama, per questo voglio salvarlo. Conosce il mio nome, quindi lo proteggerò. “Salmo 91:14

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: